Che cos’è melodia? che cos’è il ritmo?

Possiamo rispondere a queste due domande seplicemente paragonando la melodia
ad una nuvola.

Il ritmo al terreno.

La nuvola appunto, viaggia leggiadra e fluttuante nell’aria, mentre il terreno
è una piattaforma dove possiamo poggiare saldamente i piedi.

Ora, come faccio a capire ciò che è melodia da ciò che è ritmo?

Proviamo a pensare che il terreno in realtà sia una bellissima pineta, con il susseguirsi ordinato di pini di diversa altezza.

Questo per esempio è un bel ritmo di 4 pini
Questo un bel ritmo di due, seguito da tre.

Quindi il susseguirsi di un pino ad una certa altezza seguito da 1/2/3/4/5 pini di altezze inferiori rappresenta il ritmo.
Ovviamente questa sequenza deve procedere ciclicamente.

In musica significa che abbiamo un suono forte seguito da 1/2/3/4/5 suoni meno forte, in questo modo ne riconosciamo il ritmo…chi non conosce il ritmo del valzer 1/2/3 ripetuto ciclicamente.

La melodia, si può immaginare con delle linee curve che vanno su è giù per il pentagramma.

Linea curva che raggiungerà un vertice di intensità per poi ritornare indietro.

ecco alcuni esempi:

La cosa veramente fondamentale da tenere sempre presente sta’ nel fatto che, sia il ritmo che la melodia, viaggiano su due livelli diversi che si sostengono ma non si scontrano.

La melodia, sfluttua beata tra le nuvole, toccando il cuore delle persone.

Il ritmo, viaggia ben piantando in terra come i pini.

Spiego meglio con una metafora, perchè ho detto che si sostengono e non si scontrano.

Se, un pino è troppo alto, va a toccare la nuvola (melodia) che ovviamente si sgonfia e …piove!

lo stesso accade alla nuvola, se vola troppo bassa o le sue curve diventano occasionalmente appuntite, si scontrano con le punte dei pini e…piove ancora.

La melodia e il ritmo, per essere chiari e riconoscibili, devono esprimersi con il loro linguaggio di base e cioè: la melodia si esprime per curve melodiche, il ritmo per vertici appuntiti…un po’ come un elettrocardiogramma. ( non a caso ho detto elettriocardiogramma, proprio li c’è il ritmo della vita).

Ovviamente in musica si può comunicare anche attraverso una linea orizzontale ma quest’ultima non esprime molto.

Se vuoi toccare il cuore delle persone, costruisci una bella nuvola su cui falli sognare, una nuvola come la vita, piena di curve sempre nuove; con alti e bassi, con accelerazioni e rallentamenti, con cadute e risollevamenti…e se vuoi puoi aggiungere un ritmo che sia come il grafico di un terremoto.

ps. oltre alle chiacchere, se vuoi sentire con le orecchie cosa intendo quando parlo di curve melodiche, ascolta e guarda con attenzione questi due video.
Praticamamente perfetti nelle loro esecuzione…ahhh dimenticavo, se hai il cuore tenero mettiti un fazzoletto a portata di mano, non si sa mai.

8 pensieri su “Che cos’è melodia? che cos’è il ritmo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.